È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 07/08/2017 il Dpr 13 giugno 2017 n. 120 che contiene il Regolamento con la «disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell'articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164».

Il decreto ha come oggetto la gestione delle terre e rocce qualificate come sottoprodotti per tutti i cantieri, la disciplina del deposito temporaneo di quelle considerate come rifiuto, la gestione nei siti oggetto di bonifica.

Palermo, 31 luglio 2017 – “Se l’iniziativa non venisse dal M5S, verrebbe da pensare che persino gli integerrimi grillini hanno adottato il malcostume della vecchia politica di inserire mance elettorali a fine legislatura. Ma se così non è - come noi riteniamo - , come mai l’emendamento alla legge sull’edilizia che vincola il rilascio del certificato di agibilità di un immobile, si limita a richiedere l’autocertificazione dell’avvenuto pagamento solo dei progettisti e dei direttori dei lavori, e non anche di tutti gli altri soggetti che hanno partecipato alla realizzazione dell’opera, dall’impresa agli artigiani edili, dagli impiantisti agli 

Palermo, 26 luglio 2017 – Un ulteriore meno 17% di opere pubbliche poste in gara in Sicilia nel primo quadrimestre del 2017 (39 contro 47 del primo quadrimestre 2016), meno 12% di importi proposti al mercato (59 milioni a fronte di 67), anche a causa della riforma del Codice degli appalti, che ha ulteriormente depresso il mercato, mentre il suo Correttivo, che ha reintrodotto il sistema dei ribassi d’asta crescenti, prevedibili e turbabili, farà ancora peggio.

Palermo, 18 luglio 2017 – Settore edile in Sicilia prossimo al fallimento: la Consulta regionale delle Costruzioni chiede al Capo dello Stato un estremo intervento per fare rispettare la Costituzione nell’Isola, prima che sia costretta a chiedere l’intervento sostitutivo del governo nazionale nei confronti della Regione e delle Autonomie locali.

 

Palermo 11 luglio 2017 - Come concordato nella riunione della Consulta Siciliana delle Costruzioni del 5 luglio scorso, è stata trasmessa al Presidente della Repubblica, una nota congiunta, con la richiesta di un intervento per il comparto delle costruzioni.

Palermo 05 luglio 2017 – Si terrà oggi a Palermo, presso la Sede in via A. Volta 44, la Consulta Siciliana delle Costruzioni organizzata da Ance Sicilia, per discutere sull’attuale stato di crisi del comparto delle costruzioni in Sicilia e sulle iniziative da intraprendere per sensibilizzare il Governo Siciliano e Nazionale e per chiedere un autorevole intervento del Presidente della Repubblica.

Parteciperanno ai lavori, oltre ad ANCE Sicilia le 20 sigle che fanno parte della Consulta

 

Palermo 04 luglio 2017 - E’ stato elaborato da ANCE Sicilia lo studio dei “ Lavori posti in gara in Sicilia (pubblicati sulla G.U.R.S.) nel 1° quadrimestre 2017

In allegato il riepilogo dei dati dei primi 4 mesi del 2017 e il raffronto con i dati storici dal 2007 al 2016

Palermo 21 giugno 2017 - Dopo l’approvazione da parte della Conferenza unificata dell’Accordo 4 maggio 2017Governo, Regioni ed Enti locali sui modelli unici unificati e  standardizzati, in riferimento alle previsioni di cui all’articolo 2, comma 2 del citato accordo le Regioni devono adeguare entro il 20 giugno 2017, in relazione alle specifiche normative regionali, i contenuti informativi dei moduli unificati e standardizzati, di cui all’accordo stesso. I Comuni, in ogni caso, devono adeguare la modulistica in uso sulla base delle previsioni del citato accordo entro e non oltre il 30 giugno 2017 e devono garantire la massima diffusione dei moduli stessi.

Palermo, 1 giugno 2017 – Attivando investimenti per oltre 60 milioni di euro, decolla anche in Sicilia l’housing sociale, grazie all’apposito programma statale, già operativo nel resto del Sud Italia, promosso da Fondazione Housing Sociale e Cassa depositi e prestiti nell’ambito del Fondo Interventi abitativi sottoscritto da Cdp, banche, assicurazioni, casse di previdenza e ministero delle Infrastrutture.

Il Fondo Esperia, controllato da Cdp e gestito da Fabrica Immobiliare Sgr, si è aggiudicato la gara per l’attuazione degli interventi nell’Isola, bandita dalla Regione siciliana che ha stanziato 30 milioni, cui si aggiungono 30 milioni del Fondo. I programmi potranno ricevere integrazioni da altre fonti finanziarie pubbliche e private.