Palermo, 14 ottobre 2014 – L’autonomia speciale è diventata solo causa di ritardi, danni e ostacoli all’attività d’impresa. Tradotto: un freno allo sviluppo della Sicilia.

Nel settore dell’edilizia, da ben 13 anni la Regione si rifiuta di recepire, malgrado i continui solleciti dell’Ance Sicilia, le semplificazioni decise dal Parlamento nazionale e contenute ...

 

 Palermo, 9 ottobre 2014 – Nel settore edile in Sicilia i licenziamenti sono arrivati a quota 80.000 fra diretti e indotto, pari alla popolazione di una città come Marsala. Di contro, continuano a restare bloccati 1.123 milioni di euro per il settore. Lo denuncia il Comitato di presidenza di Ance Sicilia, riunitosi a Palermo per decidere ulteriori azioni di pressione nei confronti della Pubblica amministrazione perché, come è stato sottolineato nel corso della riunione, “con queste politiche economiche non si riesce a vedere la luce in fondo al tunnel della crisi”. .....

 

 Palermo, 3 ottobre 2014 - ANCE Sicilia, organizza il prossimo 4 e 5 novembre i  "Corsi di Europrogettazione livelli 1, 2 e 3 e i finanziamenti europei diretti 2014/2020",  presso la Sala Convegni dell'Hotel SIXTY FOUR ROOMS  Via delle Olimpiadi – Enna (nei pressi dell’Università Kore).

Continuiamo a pensare, infatti, che in un periodo di profonda crisi quale quello che sta attraversando il Paese e la Sicilia in particolare, da ormai diversi anni, occorra ripensare a come rimettere in moto il processo di sviluppo dell'economia ...

 

 “Aspettiamo che le indagini facciano il loro corso, nel frattempo Funaro con grande spirito di responsabilità e servizio si era già sospeso dalla carica associativa di vicepresidente l’11 aprile scorso”, commenta il Presidente di Ance Sicilia, Salvo Ferlito.

“Mi auguro che questa brutta faccenda si possa concludere nel migliore dei modi. Ci tengo però a ribadire che l’Associazione prosegue con grande fermezza la sua azione in difesa della legalità e ...

 

 Palermo, 16 luglio 2014 – Né per l’Expo come vuole il governo Renzi, né per la Cig in deroga, che è una spesa sociale e non produttiva, come vuole il governo regionale: i 579 milioni della riprogrammazione dei fondi Pac, non ancora impegnati a causa dei forti ritardi nell’attivazione delle relative misure, non devono essere stornati, ma devono restare in Sicilia per finanziare nuove infrastrutture e creare occupazione stabile. E oggi l’unico modo per salvarli è quello di impegnarli subito per mandare in gara almeno alcuni dei 118 progetti cantierabili e già finanziati da altre fonti normative con 5,1 miliardi di euro, ma che sono fermi da anni a causa di intoppi burocratici. ...

 

 Palermo, 3 luglio 2014 – L’ammontare dei debiti di tutte le pubbliche amministrazioni in Sicilia nei confronti del sistema delle imprese, secondo la Banca d’Italia, nel 2013 è salito a 7,8 miliardi di euro (+2,5%) e, stando alle segnalazioni pervenute ad Ance Sicilia dalle sezioni territoriali, nei primi sei mesi di quest’anno ha superato abbondantemente gli 8 miliardi, con tempi medi di pagamento che rasentano i 365 giorni. Le notizie che arrivano dai territori e dalle imprese associate fanno percepire che è in corso un ulteriore rallentamento dei pagamenti. Come per ultimo, il caso segnalato dall’Ance Catania dei lavori per la nuova darsena, ....

 

 Palermo, 2 luglio 2014 – Il presidente di Ance Sicilia, Salvo Ferlito, lancia una mobilitazione generale contro la soppressione della sezione di Catania del Tar Sicilia e invita tutte le autorità, gli imprenditori, le parti sociali e la popolazione della Sicilia orientale a partecipare all’incontro aperto convocato dai presidenti di sezione del Tar etneo, Calogero Ferlisi, Salvatore Veneziano e Cosimo Di Paola, per venerdì 4 luglio alle ore 16, presso la sede di via Milano, 42/b, a Catania, per valutare la situazione e stabilire le iniziative da intraprendere. ....

 

 Palermo, 28 giugno 2014 – “Ben vengano riforme e spending review se semplificano la vita ai cittadini e riducono la spesa pubblica. Ma la soppressione della sezione di Catania del Tar non solo non farà risparmiare nulla, ma si tradurrà in un danno di decine di milioni di euro per l’erario, i cittadini e le imprese. Per questa ragione l’Ance Sicilia citerà per danni lo Stato e inviterà tutte le altre associazioni imprenditoriali a fare altrettanto”.

Lo dichiara Salvo Ferlito, presidente di Ance Sicilia, che spiega: “Il decreto legge 90 sulla ‘semplificazione e la trasparenza amministrativa e l’efficienza degli uffici giudiziari’ ....

 

 Venerdì 4 luglio alle ore 10.00 presso l’Aga Hotel, Catania si terrà il Convegno “Ripartiamo con lo sviluppo riapriamo i cantieri in Sicilia” organizzato in collaborazione con la Consulta e l’Ordine degli Ingegneri e degli Architetti, Ance Sicilia e Ance Catania.

L’obiettivo del Convegno è creare l’occasione per un confronto tra varie parti sociali sulle concrete possibilità che ha la Sicilia per fare riaprire i propri cantieri per la realizzazione di opere pubbliche.

In allegato il programma dei lavori.

 

 

CONTENUTI MULTIMEDIALI

Previsioni meteo

Meteo
Città predefinita per le previsioni: