Palermo 27-09-2019 Con Circolare del Dipartimento Regionale Tecnico n° 189161/2019 vengono dettate le indicazioni a tutte le Stazioni Appaltanti della Sicilia in merito al nuovo criterio di aggiudicazione da applicarsi per tutte le gare pubblicate in Sicilia, a partire dal 30-09-2019, relative ad appalti di lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria (€ 5.548.000) quando l'affidamento avviene con procedure ordinarie.

Nella citata circolare il DRT è evidenziato che:

il primo periodo del comma 1 dell'art. 4 della legge regionale n. 13 del 19 luglio 2019 stabilisce l'obbligo delle stazioni appaltanti di utilizzare il criterio del minor prezzo per gli appalti di lavori di importo pari o inferiore alla soglia comunitaria;

il secondo periodo del comma 1e il comma 2 dell'art. 4 della legge regionale n. 13 del 19 luglio 2019 dettano un criterio di calcolo della soglia di aggiudicazione - al di sopra della quale le offerte sono ritenute anomale e, ove previsto dal bando di gara, escluse automaticamente - diverso dalla corrispondente norma nazionale, prevista dall'art. 97 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i.